5 novità da non perdere per chi visita Aruba nel 2023

5 novità da non perdere per chi visita Aruba nel 2023

Dai colorati mosaici alla musica jazz, dal concept store interamente Aruba made alla nuova distilleria di rum e gin: 5 nuove esperienze imperdibili per chi ha scelto l’Isola Felice per le sue vacanze

Luglio 2023 – Immersa nel mar dei Caraibi e baciata dal sole, Aruba è un’isola votata all’accoglienza. Qui, il tasso di repeaters – i cosiddetti viaggiatori abituali che scelgono di tornare in un luogo che hanno già visitato – è molto alto e non c’è da stupirsi, considerata la velocità con cui l’isola si evolve e si rinnova offrendo continuamente nuove esperienze, nuove suggestioni e nuovi modi di raccontare la propria identità. Con un’attenzione sempre maggiore alla cultura locale e alla tradizione, alla qualità dell’esperienza di visita dei viaggiatori e al proprio delicato eco-sistema, l’isola di Aruba aggiunge ogni anno attività nuove e innovative. Ecco 5 tra le ultime novità assolutamente da non perdere durante un viaggio ad Aruba!

Il mercatino interamente Aruba Made

Oranjestad, la capitale di Aruba, è spesso la principale tappa per chi è in cerca di souvenir. Aruba Made nasce dalla necessità di fornire un luogo che potesse offrire ricordi interamente prodotti ad Aruba: artigianato ma anche cibo, ottimo caffè e bevande. Oltre ai chioschi colorati che ospitano i diversi produttori, l’atmosfera dell’Aruba Made è resa ancora più local dal meraviglioso murales dedicato agli uccelli nativi di Aruba. Tote bag, bracciali, quadretti, cartoline e pensierini di ogni genere, tutto rigorosamente a tema Aruba, sono i principali prodotti offerti da Aruba Made, dove lo shopping potrà essere intervallato con gelati artigianali (incluso i gusti vegani), prodotti biologici per la salute e la bellezza, caffè macinato localmente, le deliziose frittelle dolci olandesi Poffertjes oppure la famosa Johnnycake: una delle ricette più saporite di Aruba.

Un mosaico verso il mare

Rodger’s Beach è una striscia di sabbia bianca finissima situata poco lontano dalla più famosa Baby Beach ma caratterizzata da un gusto più autentico perché qui, nelle acque calme della baia, i pescatori ancorano le loro barche. Durante la settimana Rodger’s Beach è molto tranquilla ed è perfetta per leggere un libro o rilassarsi nell’acqua cristallina dei Caraibi, mentre durante i fine settimana è spesso frequentata da famiglie del posto. Ma oltre alla tranquillità e alla bellezza di questa spiaggia, la ragione per cui vale la pena visitarla è il percorso per raggiungerla: una scalinata in mosaico che scende verso il mare azzurro. La scalinata raffigura la variopinta vita sottomarina che circonda l’isola ed è realizzata da artisti locali coordinati da Tito Bolivar, il fondatore di ArtisA – Art is Aruba, in collaborazione con il Parke Marino Aruba, l’ente di protezione delle aree protette di Aruba gestito dalla Fundacion Parke Nacional Aruba.

Il quartiere storico che risuona di note jazz

Tornato sotto la luce dei riflettori da pochissimo, The Historic Rancho Neighborhood è il luogo ideale per chi cerca esperienze autentiche e local vibes. Situato nella periferia di Oranjestad, la capitale di Aruba, questa zona era un tempo un villaggio di pescatori la cui popolazione crebbe negli anni ’20 per ospitare lavoratori e famiglie di una piccola raffineria. Alla sua chiusura la popolazione abbandonò questo quartiere che rimase praticamente inabitato, ad eccezione di una fornace per la calce che rimase attiva dal 1892 al 1949 e che è oggi conservata come monumento storico nazionale.

A partire dal 2010 e grazie al fondamentale lavoro di Rancho, Fondazione senza scopo di lucro che si occupa della conservazione e valorizzazione di questa zona dell’isola, il quartiere è tornato a fiorire con l’apertura di un’eclettica collezione di bar, caffè e ristoranti. Il primo fu il Flor de Oriente, un caffè in stile olandese ospitato nel bar più antico di Aruba fondato nel 1935 e restaurato con cura nel 2018. L’attenzione ai dettagli storici ha lasciato intatto gran parte dell’edificio originale, con un’affascinante collezione di oggetti d’antiquariato che decora praticamente ogni angolo dell’ambiente interno, mentre all’esterno gli ospiti possono rilassarsi sotto le luci del giardino. È invece dal 2021 che la musica dal vivo è tornata a riempire le vie di questo quartiere con l’apertura dell’Hard Grooves Jazz Café, situato a pochi pasi dal Flor de Oriente, dove si esibiscono alcuni dei migliori musicisti dell’isola, oltre a musicisti ospiti. Il locale, gestito dal musicista jazz locale Erik Eman, propone eventi musicali, jam session improvvisate e serate di trivia musicali abbinate a cocktail artigianali, una selezione di birre locali e artigianali, vini e un menu leggero di panini e spuntini tipici olandesi. Imperdibile è anche il nuovissimo Beer Garden Aruba, che vanta un fascino vintage e una fresca atmosfera boho da casa con vista sulla spiaggia. L’ambiente interno rende omaggio alla sua storia ultracentenaria (è una delle case più antiche di Oranjestad): le pareti di roccia, originali, sono state aperte per offrire una finestra su questa lontana epoca architettonica di Aruba e il giardino esterno offre diversi spazi per rilassarsi e godere della fresca aria di Aruba.

La nuova distilleria Pepe Margo

La distilleria Pepe Margo sorge all’interno della casa di Catarina Margarita – Margo per gli amici – Arends: uno degli edifici più antichi di Oranjestad. Dopo due anni di restauro, l’edificio conserva ancora le piastrelle, le pareti e gli infissi in legno originali ma oggi ospita attrezzature all’avanguardia per la produzione di alcolici e liquori. L’attività è stata avviata da Jonathan, un biologo che ha studiato l’arte della distillazione presso la distilleria Feller in Germania per poi scegliere di tornare ad Aruba, la sua casa natale, per realizzare i suoi liquori, usando solo le migliori attrezzature per ottenere un prodotto di altissima qualità. Al momento, la distilleria produce solo rum – per il quale la melassa, il lievito e l’imballaggio sono importati, mentre il rum stesso è prodotto ad Aruba – e il gin – per il quale le botaniche sono coltivate nel giardino della distilleria e le bacche di ginepro sono importate. Gli arredi curati, il fresco degli ambienti, le finestre interne con vista sulla distilleria e la possibilità di degustare dell’ottimo rum e gin rendono una visita alla distilleria Pepe Margo un piacere per gli occhi e per le papille gustative. È possibile prenotare la propria visita su www.pepemargodistillery.com

Art is Aruba: l’anima artistica di San Nicolas

ArtisA – Art is Aruba è l’ente fondatore e promotore dell’evento più famoso di Aruba in ambito artistico, l’Aruba Art Fair. Ma ArtisA è anche pioniere della trasformazione di San Nicolas nel distretto artistico che è oggi: un paese che sta raccogliendo l’eredità artistica dell’isola per restituirle una nuova luce. Ed è proprio qui che nel 2019 nasce il quartier generale di quest’associazione, uno spazio che comprende due aree espositive. L’obiettivo è quello di valorizzare gli artisti locali avvicinandoli a un pubblico più ampio e internazionale e allo stesso tempo portare artisti internazionali sull’isola grazie a eventi periodici, workshop su prenotazione e nuove esposizioni, che solitamente vengono inaugurate ogni primo venerdì del mese. Questo luogo vuole essere uno spazio per pensatori e creativi di tutta l’isola e non solo, coinvolgendo la comunità di Aruba e i visitatori per creare “un’esperienza artistica” estesa e condivisa. ArtisA è anche l’organizzatrice dei famosi Aruba Mural Tours, le visite guidate di San Nicolas che raccontano gli oltre 40 murales realizzati da artisti locali e internazionali che ogni anno si ritrovano ad Aruba in occasione dell’Aruba Art Fair per abbellire, colorare e rendere ancora più allegri i muri della cittadina più autentica e caraibica dell’isola di Aruba.

L’Isola di Aruba, perla dei Caraibi del Sud, è situata fuori dalla rotta degli uragani e gode di una temperatura media di 28 gradi tutto l’anno. Circondata dal mare turchese e costantemente baciata dal sole, Aruba ospita ampie spiagge di sabbia bianca e panorami mozzafiato. Le numerose attività praticabili sull’Isola, la sicurezza di cui gode, le sue meraviglie naturali e l’alta qualità dell’offerta turistica la rendono una destinazione perfetta per i viaggi di nozze e non solo. Grazie al suo clima ideale e al sorriso della sua gente, Aruba è considerata la One Happy Island dei Caraibi: venite voi stessi a scoprire perché. – www.aruba.com